Accordi e Testo di La modernità Vadim per Chitarra, nuove proposte Sanremo 2014

Accordi e Testo di La modernità Vadim per Chitarra, nuove proposte Sanremo 2014


Vadim Valenti nasce a Roma l’1/11/1979. Fin dalla sua giovane età mostra una grande passione per la musica. Già all’età di dodici anni scrive la sua prima canzone e ha l’onore di eseguirla durante una manifestazione di solidarietà denominata “Cantando sulle ali del cuore”, svoltasi al Palaeur di Roma. Ha studiato canto e composizione classica presso una importante scuola di jazz romana, suona la chitarra e le tastiere.
Oggi si propone a voi per partecipare al Festival di Sanremo.

Gli Accordi della canzone:

MI
Scendono gocce di sudore 
Sulla fronte di un lavoratore 
FA#m
E il mondo non può farne a meno 
MI
Almeno credo, almeno credo 
FA#m                  RE
Ma questa è la modernità
LA
Noi a casa, noi a casa 
                  FA#m
Un computer lavorerà 
    RE              MI
Ora qui in questo meccanico mondo 
                          FA#m
Non ho compreso qual è il posto che posso 
    RE
che posso occupare 
MI
Forse non posso più nemmeno respirare e poi 
FA#m      RE
E poi c'è lei 
MI
Che ha bisogno di più 
FA#m     RE       
E poi ci sei anche tu 
    RE
Scendevano gocce di sudore 
Sulla fronte di un lavoratore 
              LA
Tanto tempo fa 
FA#m                  RE
Ma questa è la modernità 
MI                                        FA#m                        
Noi a casa, voi a casa, il computer lavorerà 
    RE              MI
Ora qui in questo meccanico mondo 
                          FA#m
Non ho compreso qual è il posto che posso 
    RE
che posso occupare 
MI
Forse non posso più nemmeno respirare e poi 
FA#m      RE
E poi c'è lei 
MI
Che ha bisogno di più 
FA#m     RE
E poi ci sei anche tu 
RE
Scendono gocce di sudore 
Sulla fronte di un lavoratore 
LA
E il mondo non può farne a meno 
RE                        SIm
Almeno credo, almeno credo 
SIm                   RE
Ma questa è la modernità 
MI                                        FA#m                        
Noi a casa, voi a casa, il computer lavorerà 
    RE              MI
Ora qui in questo meccanico mondo 
                          FA#m
Non ho compreso qual è il posto che posso 
    RE
che posso occupare 
MI
Forse non posso più nemmeno respirare e poi 
FA#m      RE
E poi c'è lei 
MI
Che ha bisogno di più 
FA#m     RE
E poi ci sei anche tu 

No Comments

Post A Comment